AgilMENTElavoro

In Italia si muovono i primi passi verso il lavoro in remoto ed il lavoro agile.  Ma ci sono settori, come il pubblico impiego,  che dovranno fare le corse per mettersi in pari con quanto previsto dalla “riforma Madia” che all’art. 14 si occupa di Conciliazione e Promozione della genitorialità attraverso  una nuova modalità di lavoro,  Telelavoro e Smartworking. E se alcuni enti locali come,  ad esempio,  il Comune di Torino e la Provincia autonoma di Trento si sono già dotati di questi strumenti,  in altri ambienti come il Ministero della Pubblica Istruzione non sanno nemmeno di cosa stiamo parlando (così mi è stato risposto da un Provveditorato.. ). Uno dei miei obiettivi sarà parlargliene…  E magari arrivare a progettare un nuovo modo di lavorare in remoto proprio per i tanto bistrattati e dimenticati dipendenti delle scuole.  Il personale ATA,  in particolare gli amministrativi e i tecnici,  svolgono già mansioni perfettamente adattabili al telelavoro.  Il mio sogno,  legato al mondo del lavoro, è di popolare l’istruzione italiana di lavoratori agili e che diano il buon esempio.  Potremmo finalnente abbandonare il nostro ruolo di cenerentole ministeriali e fare la differenza!  In tal senso poi sta anche partendo il Piano Nazionale di Digitalizzazione della Scuola che ha portato a credere di poter fare a meno già quest’anno di più di 2000 unità di assistenti su tutto il territorio nazionale,  tanto sarà tutto digitale nelle segreterie scolastiche…  Ok.  Allora siamo pronti! Ci avrete digitali ma anche agili!  Quindi non si risparmierà solo sugli stipendi dei precari,  e non si punterà solo allo sfruttamento dei pochi rimasti in ruolo,  chiediamo di averne dei vantaggi anche come cittadini e genitori 😘(attuali e futuri) oltre che come lavoratori.  Conciliazione,  Smartworking e Ambiente sono tre grandi alleati, tre
ingredienti da dosare sapientemente per “sfornare” un vero cambiamento in questo Paese.

https://telelavoratricefelice.wordpress.com/2016/03/14/2016-remote-working-conference/

image

Grazie a Laura Ribotta per il contributo di telelavoratricefelice.

Autore: watchingreen

maurizio.dissette@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...