Magnesio marino, benefici…

“Il Magnesio è un minerale essenziale”

magnesio 2

Perchè il magnesio marino:

“maggiore assorbibilità a livello intestinale del cloruro di magnesio, quindi grazie
alla sua particolare distribuzione nell’organismo, il cloruro di magnesio dà vantaggi che altre forme di
magnesio non danno”

Il fabbisogno giornaliero di questo importantissimo minerale aumenta nelle persone sotto stress fisico e/o mentale, in chi abusa di alcol o di sigarette, in quelle persone che assumono lassativi e diuretici.
Il Magnesio rientra nei processi legati alle attività del Sistema Nervoso, apparato Scheletrico, Apparato Muscolare e Sistema Circolatorio.
E’ coadiuvante soprattutto nei casi di persone stressate, ansiose, irritate, depresse, che soffrono d’insonnia, ma anche nei casi di crampi muscolari, per sportivi o per lo sviluppo osseo anche dopo fratture.
magnesio 1“E’ il minerale per la salute del Cuore”

Il magnesio rappresenta circa lo 0,05% del peso totale del corpo. Il 70% circa di esso si trova nelle ossa insieme al calcio e al fosforo, mentre il rimanente 30% è situato nei tessuti molli e nei fluidi dell’organismo. Del magnesio ingerito, viene assorbita una quantità che va dal 30 al 40%, mentre il resto viene eliminato con le feci.
Il magnesio è responsabile di molti processi metabolici essenziali, tra i quali la produzione di energia del glucosio, e la sintesi delle proteine dell’acido nucleico, la formazione dell’urea, il tono vascolare, la trasmissione degli impulsi muscolari, la stabilità elettrica delle cellule, la trasmissione nervosa e l’attività. La quantità maggiore di magnesio si trova all’interno delle cellule, dove attiva gli enzimi necessari al metabolismo dei carboidrati e degli aminoacidi. Contrastando l’effetto stimolante del calcio, il magnesio svolge un ruolo importante per le contrazioni neuromuscolari. Aiuta anche a regolare l’equilibrio acido-alcalino dell’organismo.

Il magnesio stimola l’assorbimento e il metabolismo di altri minerali quali il calcio, il fosforo, il sodio e il potassio.
Aiuta inoltre ad utilizzare le vitamine del complesso B e le vitamine C ed E. E’ di aiuto durante la crescita ossea ed è necessario per un buon funzionamento dei nervi e dei muscoli, compreso quello cardiaco. Secondo alcuni studi il magnesio è associato alla regolazione della temperatura corporea.
Il magnesio è presente in una vasta scelta di alimenti e si trova principalmente nelle verdure verdi fresche, essendo un elemento essenziale della clorofilla. Tra gli altri alimenti ricchi di magnesio ricordiamo il germe di grano non macinato, la soia, i fichi, il mais, le mele, i semi oleosi, le noci e in particolare le mandorle. Il magnesio è presente anche nel pesce, nell’aglio, nel tofu, nelle pesche, nelle albicocche, e nei fagioli di Spagna (per altre informazioni sugli alimenti che contengono magnesio e sulle dosi, consultate la tabella sulla composizione degli alimenti).

magnesio 3Dal 30 al 40% del magnesio assunto giornalmente viene assorbito dall’intestino tenue. Il grado di assorbimento è influenzato dagli ormoni paratiroidei, dal tasso di assorbimento dell’acqua e dalla quantità di calcio, fosfati e lattosio presenti nell’organismo. Il magnesio e il calcio vengono assorbiti negli stessi siti. L’assorbimento può essere inibito dal fitato, da un eccesso di grasso, dall’olio di fegato di merluzzo e dalle proteine. Gli alimenti che contengono grandi quantità di acido ossalico inibiscono l’assorbimento. La vitamina D è necessaria per una piena utilizzazione del magnesio.
Quando l’assunzione di magnesio è bassa, il tasso di assorbimento può arrivare al 75%; quando è alta, il tasso di assorbimento può arrivare a punte minime del 25%.
La ghiandola surrenale secerne un ormone chiamato aldosterone, che aiuta a regolare il tasso di eliminazione del magnesio attraverso i reni e ne garantisce così una presenza costante nel corpo, indipendentemente dalle variazioni dell’assunzione alimentare. Le perdite tendono ad aumentare con l’uso di diuretici e con il consumo di alcool.

Il Consiglio Nazionale di Ricerca (Usa) suggerisce un’assunzione giornaliera di magnesio di 350 milligrammi per gli adulti di sesso maschile e di 280 milligrammi per le donne. La quantità dovrà essere aumentata a 320 milligrammi durante la gravidanza e 355 milligrammi per i primi sei mesi di allattamento e 340 mg per gli altri sei mesi. I neonati sino ai sei mesi hanno un fabbisogno di 40 mg e quelli da sei mesi a un anno di 60 mg. I bambini da uno a tre anni hanno un fabbisogno di 80 mg, mentre dai 4 ai 6 il fabbisogno è di 120 mg e dai 7 ai 10 di 170 mg. I ragazzi dagli 11 ai 14 anni devono assumerne 270 mg e dai 15 ai 18 anni 400 mg. Il fabbisogno delle ragazze dagli 11 ai 14 anni è di 180 mg e dai 15 ai 18 anni è di 300 mg. Si calcola che la dieta tipica americana ne fornisca 120 milligrammi per 1000 chilocalorie, un livello che copre a malapena la dose di assunzione giornaliera consigliata.

Alcuni studi hanno mostrato l’importanza dell’equilibrio tra il calcio e il magnesio. Se il consumo di calcio è alto, anche l’assunzione di magnesio deve essere alta altrimenti si creerà una carenza. Il fabbisogno di magnesio è influenzato anche dalla quantità di proteine, fosforo e vitamina D presenti nella dieta. Il fabbisogno di magnesio aumenta quando i livelli di colesterolo nel sangue sono alti e quando si consumano molte proteine.
La tossicità è minima, grazie all’abilità dei reni di eliminare il magnesio in eccesso (sino a 60 g al giorno). L’intossicazione da magnesio (ipermagnesiemia) è rara, ma può manifestarsi in diverse circostanze: quando la funzione urinaria è anormalmente diminuita, quando sono state assunte alte quantità del minerale o qualche volta dopo iniezioni intramuscolari.

Il Magnesio marino, o cloruro di magnesio, è consigliato in molte situazioni :
– allergie: Ottimi risultati in caso di raffredore da fieno, rinite spasmodica, orticaria, pruriti, asma.
Nelle malattie allergiche c’è una diminuzione dei livelli di magnesio nel sangue che è proporzionale all’ intensità della manifestazione allergica. Man mano che i livelli di magnesio vengono ripristinati, questi tendono a contenere le manifestazioni allergiche.
– Stitichezza: Il cloruro di magnesio attira l’ acqua, ha una capacità igroscopica molto potente.
Ogni ione magnesio attrae nel tubo digerente circa ottocento molecole d’ acqua e con l’ assunzione quotidiana viene aumentato il livello d’ idratazione laddove serve nell’ intestino. Inoltre, “Magnesio Marino” stimola il sistema biliare.
– Migliora la digestione: Il magnesio ha la proprietà di attivare al massimo la capacità dei nostri enzimi coinvolti nella digestione.
– Prevenzione dell’osteoporosi post menopausa: L’osteoporosi è caratterizzato dalla riduzione della massa ossea, da dolori ossei e da una maggiore facilità alle fratture.magnesio 5
C’è un enzima presente sia a livello paratiroideo, sia nelle ossa che si chiama transglutaminasi.
Una iperattivazione patalogica di questo enzima determina problemi nell’ assimilazione e fissazione ossea del calcio, nonchè calcificazioni patologiche a livello osseo.
Oggi sappiamo che l’ attivazione patologica delle transglutaminasi ( con conseguenza sia di demineralizzazione sia di calcificazioni non appropriate ) avviene quando, avendo ridotto i propri livelli di magnesio, questi enzimi (che regolano il grado di mineralizzazione) soni più suscettibili ai sovraccarichi metabolici e tossici.
L’ uso di cloruro di magnesio aiuta a riparare queste situazioni.
– Prevenzione cardiovascolare: Diminuendo il magnesio ( che è utile al rilassamento del muscolo liscio cardiaco ) e aumentando il calcio depositato ( che è utile alla contrazione del muscolo liscio ), si crea uno stato ipertensivo.
La normale e sana funzione del tessuto dipende dall’ equilibrio tra la possibilità di contrazione e di
rilassamento.
– Per la salute della prostrata: per prevenire l’ ingrossamento della prostata. Il magnesio può fermare l’ evoluzione dell’ ipertrofia prostatica.
– Per il colesterolo alto: Il cloruro di magnesio aiuta a ridurre il tasso di colesterolo nel sangue.
Inoltre il cloruro di magnesio è utile nei casi di :magnesio 6
– Ipertensione
– Stress
– Emicrania
– Mal di testa
– Nervosismo o ipersensibilità
– Stanchezza cronica
– Ansia, attacchi di panico
– Calcoli renali
– Infiammazioni
– Carie
– Ipoglicemia
– Sindrome premestruale
– Tremori
– Sonno agitato o difficoltà ad addormentarsi
– Dolori alla schiena o al collo

Watchingreen.com non vuole dare consigli terapeutici sulle patologie di qualsiasi tipo che rimangono di esclusiva competenza dei medici specialisti.

laleva.cc, tuttoerbe.com

MD7

 

Autore: watchingreen

maurizio.dissette@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...