Elettro-Stress…come proteggersi

 Non si vedono, non si sentono, non si toccano, eppure siamo immersi giorno e notte nella “rete” impalpabile delle onde elettromagnetiche.

Esse sono emesse dagli innumerevoli dispositivi elettronici e connessioni wireless che affollano le nostre case, i luoghi di lavoro e di svago, i mezzi di trasporto, le nostre borse e le nostre tasche e sono spesso oggetto di dubbi e preoccupazione per i possibili effetti a lungo termine sulla salute e sul benessere dell’organismo umano.

Sono ormai moltissime le persone considerate “elettrosensibili”, che vanno soggette a varie forme di disagio o di malessere a causa di un’eccessiva esposizione a radiazioni di ogni genere.

Capita spesso, infatti, di avvertire uno strano nervosismo, un senso di irrequietezza, inquietudine o agitazione dopo aver lavorato al computer o passato molto tempo a conversare o giocare al cellulare, oppure se si soggiorna o si lavora a contatto con videoterminali e apparecchiature elettroniche.

L’insonnia è uno dei problemi più frequenti lamentati da chi passa molte ore davanti allo schermo del computer, specialmente alla sera; c’è anche chi va soggetto a mal di testa, affaticamento oculare, difficoltà di concentrazione o un senso di stanchezza e stordimento.

Se è ormai impensabile rinunciare alle tecnologie elettroniche, possiamo però cercare di proteggere il nostro organismo psicofisico dai danni delle microonde artificiali che ci circondano. La difesa più semplice, efficace e adatta a grandi e piccini ci viene offerta dai fiori australiani, che con la miscela Electro riescono a creare una “schermatura” energetica vibrazionale attiva sul corpo e sulla mente.

Un fiore fondamentale di questo composto è Bush Fuchsia, che protegge e rinforza la funzionalità cerebrale e promuove un armonico lavoro degli emisferi, rivelandosi di particolare giovamento per chi ha l’abitudine di tenere a lungo il cellulare all’orecchio monolateralmente.

Mulla Mulla è invece un rimedio specifico per contrastare l’accumulo di radiazioni nell’organismo e ridurne l’assorbimento, mentre Fringed Violet svolge un’azione protettiva a livello generale e contrasta la sensazione di sentirsi “prosciugati” di energia quando si è esposti ai campi magnetici dei comuni dispositivi elettronici.

Paw Paw è un’essenza utile per calmare la mente “bombardata” da un eccesso di stimoli luminosi e favorisce una migliore capacità di assimilare le informazioni, contrastando stanchezza, intorpidimento e “sovraccarico” mentale.

Crowea è invece indispensabile per alleviare la tensione nervosa, l’ansia e il senso di irrequietezza da ipersensibilità alle radiazioni, e può favorire la capacità di rilassarsi e di lasciarsi andare a un sonno tranquillo. La sua azione è completata da Waratah per attivare forza reattiva e resistenza fisica, contrastando i possibili cali energetici e del tono dell’umore.

La miscela Electro, da assumere nel dosaggio di 7 gocce mattina e sera, può essere usata in modo “creativo” aggiungendone qualche goccia nell’acqua del bagno, in una crema per massaggio, o nella vaschetta di un diffusore per ambienti.

Un ulteriore modo per schermarsi dalle onde elettromagnetiche è l’utilizzo di Electro Clear, un grazioso e originale pendente in vetro contenente la miscela Electro, da portare al collo per difendersi dalle radiazioni e ridurne gli effetti negativi. Il ciondolo è disponibile anche nella versione “mini” adatta ai bambini, che per la loro vulnerabilità all’elettrosmog necessitano di una particolare protezione.

eurosalus.com 

MD7

Autore: watchingreen

maurizio.dissette@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...